top of page

gio 26 ott

|

Milano

Presentazione del libro "La via del Reale" con l'autrice Nathalie Delay

Da 10 anni, nutrita dall’incontro con lo yoga della non-dualità di Eric Baret, Nathalie trasmette un insegnamento che è prima di tutto frutto della sua esperienza. La presentazione del libro è libera. Registrati gratuitamente.

La registrazione è stata chiusa
Scopri gli altri eventi
Presentazione del libro "La via del Reale" con l'autrice Nathalie Delay
Presentazione del libro "La via del Reale" con l'autrice Nathalie Delay

Orario & Sede

26 ott 2023, 18:30

Milano, Via dell'Unione, 7, 20122 Milano MI, Italia

L'evento

Il Reale appare quando la mente tace. Il Reale è indivisibile.

È tutto ciò che si manifesta ed è l’unica Fonte, l’origine di tutte le azioni e gli eventi.

Il Reale è indescrivibile perché è privo di attributi.

Non ha forma, colore né odore, eppure ha un sapore unico. Ha il sapore della verità.

Non è un concetto intellettuale né un’idea astratta, ma un’esperienza palpabile e autentica.

Un’esperienza viva nel senso più profondo del termine. La Via del Reale è un modo di spogliarsi.

Lasciamo cadere le nostre convinzioni, reazioni, paure, strategie, difese e maschere.

Osiamo essere nudi di fronte alla vita, in una forma di innocenza non ingenua ma informata dalla nostra coscienza.

Essere ciò che siamo, nel momento, senza pretendere altro.

In tutta semplicità, essere un tutt’uno con l’emozione, la sensazione,

la percezione del momento.

Sapendo intimamente che ciò che accade è ciò che deve accadere, accompagnandolo con la nostra piena presenza, anziché resistere o cercare di perfezionarlo.

Essere sempre meno in balia della nostra immaginazione. La mente si ritira e ci permette di essere nel momento senza creare narrazioni.

Essere fuori dalla mente, sentire e percepire direttamente, senza alcun intermediario tra il Reale e me, questa è la Via.

È un modo di vivere molto naturale, ma lo abbiamo dimenticato. Un momento di unità in cui ritroviamo la Fonte originaria.

Estratto dalla Prefazione di Eric Baret

Il Vijnanabhairava Tantra non e un sistema di crescita personale, ma un’avventura interiore senza vincoli.

Il viaggiatore audace dovra smarrirsi tra le sue stanze perche l’esplorazione si riveli come una lode alla Coscienza, celebrazione della vita stessa.

Infatti, se la pratica intenzionale non puo che ricalcare i nostri limiti, seguire l’ispirazione, così come proposto dal Vijnanabhairava Tantra, apre lo spazio necessario perche l’energia si espanda liberamente e faccia esplodere le nostre restrizioni mentali.

Sono disponibili molti approcci a questo grande testo. Innumerevoli sono coloro che si sono impregnati dei suoi s lokas,

anche se sovente ne e stato proiettato solamente un riflesso oppure il romantico immaginario di un’India tantrica.

Nathalie Delay ci offre l’opposto: le sue proposte non sono piu pratiche da compiere volontariamente, ma rivelazioni che si incarnano senza confini.

Svelate al nostro ascolto, le suggestioni brillano di intelligenza.

La presentazione di Nathalie e pura grazia, non vi e nulla di egoico, di costruito, di preteso.

La fragile sagoma della persona si dissolve nelle emozioni del cuore: ecco la rivelazione in cui la percezione diviene il rituale, in cui l’attivitanon e piu modificata dalla persona, ma dalla vita stessa.

Nathalie Delay è artista e pittrice sin dalla più giovane età.

Nathalie incontra la tradizione tantrica del Cachemire a 28 anni. È immediatamente toccata da questa via, che risuona a pieno con la sua sensibilità artistica, e vi si dedica per più di 15 anni seguendo il suo primo maestro Daniel Odier.

In quel periodo, madre di famiglia, impegnata in una vita attiva, è portata a condurre la propria ricerca senza ritirarsi dal mondo.

La vita ordinaria diviene così il suo campo di esplorazione, la sua pratica. È proprio nel quotidiano che vivrà le realizzazioni più profonde, che la condurranno infine all’insegnamento.

Da 10 anni, nutrita dall’incontro con lo yoga della non-dualità di Eric Baret, Nathalie trasmette un insegnamento che è prima di tutto frutto della sua esperienza.

Insegna il reale, come diceva un maestro Chan.

Instancabilmente riporta coloro che vanno ad incontrarla verso la verità del loro stesso essere e li incoraggia ad esplorare direttamente la realtà, senza lasciarsi accecare né da alcun immaginario, né da alcuna credenza.

Biglietti

  • Registrati gratuitamente

    0,00 €

Totale

0,00 €

Condividi questo evento

bottom of page