top of page

sab 30 set

|

Milano

CORSO DI CARTOMANZIA CON LE SIBILLE LENORMAND

Il corso si terrà Sabato 30 settembre dalle 10 alle 18 e Domenica 1 ottobre dalle 10 alle 14. Versa il tuo acconto per assicurare il tuo posto! Costo totale di € 180,00

La registrazione è stata chiusa
Scopri gli altri eventi
CORSO DI CARTOMANZIA CON LE SIBILLE LENORMAND
CORSO DI CARTOMANZIA CON LE SIBILLE LENORMAND

Orario & Sede

30 set 2023, 10:00 – 01 ott 2023, 14:00

Milano, Via dell'Unione, 7, 20122 Milano MI, Italia

L'evento

PROGRAMMA CORSO PETIT LENORMAND CON ANTONELLA ROTTI DEL CANALE CARTOMANTIQUE

Il Sistema Petit Lenormand:

⁃ Breve introduzione storica al mazzo

⁃ Cos’è e cosa non è il Petit Lenormand

⁃ Falsi miti e superstizioni

Analizzeremo il contesto storico in cui nasce il Petit Lenormand, per comprendere meglio come affrontare l’approccio a questo sistema di lettura.

Verrà posta molta attenzione sulla sua vera natura, per mettere in evidenza quali risultati possiamo ottenere, sia a livello di divinazione, sia a livello di crescita personale. Osserveremo anche come il Petit Lenormand sia stato capace di adattarsi ai tempi moderni, continuando a essere uno strumento efficace di analisi.

Concluderemo questa introduzione con alcune osservazioni riguardanti falsi miti e superstizioni che troppo spesso vengono associati alla lettura, sottolineando invece l’importanza delle energie del singolo individuo.

Una carta vista da vicino

⁃ Analisi di una carta (simbolo, numero, riferimento cartomanzia)

⁃ Energie di una carta

⁃ Categorie

⁃ Funzioni

Prenderemo in esame una carta del Petit Lenormand per capire come affrontarla. Vedremo in dettaglio quali elementi sono sempre presenti nei diversi mazzi, quali invece più raramente.

Analizzeremo poi le caratteristiche da considerare al momento della loro interpretazione: parole chiave, energie, categorie, funzioni.

Le carte una per una:

⁃ Le parole chiave e le energie tradizionali di ogni carta

⁃ Estensione dei significati per indicare tratti fisici, psicologici, atteggiamenti, professioni, luoghi e oggetti.

⁃ Adeguamento dei significati al mondo attuale.

Una carrellata che prende in considerazione ognuna delle 36 carte che costituiscono il mazzo, di cui esamineremo i significati secondo le parole chiave tradizionali, per poi estendere la loro interpretazione al momento di individuare ratti fisici, psicologici, atteggiamenti, professioni, luoghi e oggetti.

Vederlo anche come alcuni significati sono stati adattati al mondo odierno e come la connessione con noi stessi può suggerirne di nuovi.

Sintassi degli abbinamenti

⁃ Necessità di almeno due carte per avere un senso compiuto

⁃ Soggetto+aggettivo, soggetto+verbo, verbo+avverbio

Alla base della lettura ci sono gli abbinamenti tra le diverse carte che costituiscono la stesa.

Capiremo come interpretarli senza dover studiare noiose tabelle, ma affidandoci a poche semplicissime indicazioni.

Con qualche esempio chiariremo come gli abbinamenti non siano reversibili e che per questo stesso motivo garantiscono una lettura precisa .

Lettura del taglio

⁃ Cosa significa in una lettura

⁃ Il taglio come lettura vera e propria:

⁃ Energie della giornata

⁃ Sì o no

Una volta appresa la tecnica degli abbinamenti, possiamo affrontare l’analisi del taglio, che fornisce importanti indicazioni sull’energia della risposta. Vedremo anche come un semplice taglio del mazzo possa servire a rispondere si o no o ad anticiparci le energie della nostra giornata. Concluderemo sottolineando l’importanza di tenere un diario già da questi prima esercizi, per affinare il nostro dialogo con il mazzo e tenere traccia delle nostre letture. Proveremo quindi insieme a compilare qualche pagina di esempio

Lettura di Base

⁃ Importanza della formulazione della domanda

⁃ Lettura a tre carte (Schema ed esempi interpretativi)

Al di là delle prime letture a due carte, la vera lettura di base consiste nello schema a tre, che introduce anche l’interpretazione concatenata in aggiunta alla lineare semplice.

Faremo molta attenzione a come formulare le domande e poi, attraverso esempi, impareremo a leggere una stesa a tre carte in tutti i suoi preziosi dettagli. Anche in questo caso impareremo a tenere traccia delle nostre letture

Letture lineari complesse

⁃ Lettura a cinque carte (schema ed esempi interpretativi)

⁃ Il mirroring

⁃ Spiegazione per letture con più carte

La normale evoluzione della stesa a tre è la lineare con più carte, a partire da quella a cinque.

Estendendo le letture lineari, si introduce il concetto di mirroring, che aiuta ad approfondire e arricchire la lettura di particolari importanti. Analizzeremo quindi lo schema teorico di base e faremo alcuni esempi pratici, per estendere gradualmente la dimestichezza con le lineari. A questo punto, vedremo come effettuarne anche con più carte.,

Una prima lettura a Tableau: La stesa a 9 carte

⁃ Differenza tra letture lineari e letture a Tableau

⁃ Il Knighting

⁃ Lettura a nove carte (Schema ed esempi interpretativi)

Una peculiarità del Petit Lenormand son le stese a Tableau, a partire dalla lettura a nove carte.

Vedremo la differenza delle domande possibili con questa tecnica, facendo un confronto con le letture lineari, imparando così a scegliere il tipo di lettura a seconda di quello che desideriamo sapere.

Si introduce il concetto di knighting, tanto importante per chiarire eventuali punti salienti della lettura.

Analizzeremo quindi lo schema di stesura, l’ordine di lettura e gli approfondimenti con le regole fin qui apprese.

Vedremo infine alcuni esempi pratici nei minimi dettagli.

Il Grand Tableau: la stesa completa:

⁃ Origini storiche

⁃ Perché ne esistono due versioni?

⁃ Come porsi davanti al Grand Tableau

⁃ Metodo ed esempi.

Il Grand Tableau è la lettura più completa che si possa effettuare con il Petit Lenormand, poiché prende in considerazione l’intero universo del consultante e ne analizza le varie aree tematiche.

Prima di affrontarlo, capiremo come mai esistono due schemi possibili di stesura e chiariremo alcuni punti importantissimi per ottenere il massimo da questa lettura. Partiremo poi alla scoperta dell’interpretazione del Grand Tableau: le zone, le case, i knightings, le aree di interesse. Per meglio comprendere come procedere, la spiegazione della teoria sarà alternata passo a passo con un primo esempio pratico. Ne vedremo poi un secondo per consolidare quanto appreso.

COSTO DEL CORSO: € 180

Biglietti

  • Acconto iscrizione

    90,00 €
    +2,25 € di commissione di servizio

Totale

0,00 €

Condividi questo evento

bottom of page