Viaggio extrasensoriale verso il Sè

Aggiornato il: 6 giorni fa

canalizzando Vagrein, il Pranic Healing e come non tutto è come sembra.


Durante l’anno 2019 le mie abilità extrasensoriali si sono attivate, cambiando la mia vita in modo irreversibile.


Improvvisamente sono passata da essere semplicemente una moglie e madre Milanese, ad essere il canale attraverso il quale, la coscienza superiore conosciuta come Vagrein ha scelto di comunicare con l'umanità.


Mi chiamo Jessie Herman e ho la fortuna di poterti offrire sei articoli e meditazioni nei prossimi mesi, delineando questo magico e mistico viaggio, nella coscienza dell'unità, nella guarigione profonda e nella mia collaborazione con il gruppo di entità non fisiche Vagrein che ora, canalizzo quotidianamente.





Ma per iniziare, cosa sono le abilità extrasensoriali?

Chiamate anche sesto senso, le abilità o percezioni extrasensoriali sono le capacità di percepire informazioni senza fare affidamento sui normali sensi fisici del gusto, dell'olfatto, del tatto, della vista e dell'udito.


Credo che tutti possiedano abilità extrasensoriali e, basandomi sulla mia esperienza nello sperimentarle ed imparare ad usarle, penso sia solo questione di sfruttare i poteri attraverso la conoscenza dei propri meccanismi.

Ad esempio, quando sto canalizzando Vagrein, per entrare in contatto con loro e consentirgli di passare attraverso di me, devo accedere ad uno stato di chiarudienza, dove ascolto, ma non con le mie orecchie, la loro frequenza; e poi permetto loro di entrare nel mio corpo.


Alcune persone credono che la percezione extrasensoriale sia qualcosa con cui si è nati o che possa essere usata solo da sensitivi e medium naturali, ma dalla mia comprensione, nello stesso modo in cui ognuno di noi può correre, se necessario; e poi allenarsi per correre una maratona, ognuno di noi può attingere alle abilità di percezione extrasensoriali e allenarsi per diventare esperto in esso.


Le abilità di percezione extrasensoriali si presentano in molte forme diverse. Alcune persone hanno una di queste abilità mentre altre possono averne diverse.

Attualmente io lavoro con i doni della chiaroudienza, della chiaroveggenza, della medianità e della psicometria (sotto forma di guarigione fisica/lettura di umani e animali)


Canalizzo il gruppo di entità non fisiche Vagrein, eseguo rituali di Guarigione Pranica su umani e animali domestici e conduco servizi di coaching su misura con i clienti, affrontando sia la loro esistenza fisica pratica che i loro bisogni spirituali.


Ma nel 2019, stavo ancora reprimendo e sopprimendo tutte queste abilità. Cosa che avevo imparato a fare durante l'infanzia.


I prossimi paragrafi sono un estratto dal mio libro canalizzato Vagrein: Seeking Ends When Sharing Begins (disponibile ora su Amazon, o ottieni i primi 2 capitoli gratuitamente qui)






Era il mio quarantesimo compleanno. Stavo camminando per la mia cucina mettendo in ordine alcuni piatti quando ho ‘sentito' il familiare bussare alla mia coscienza - quasi un invito - a canalizzare. Ho messo ‘ sentito ‘ tra virgolette, perché non è il tipo di udito che si fa con le orecchie o con qualsiasi parte del proprio corpo fisico. Non sono mai stata in grado di spiegarlo, ma questo tipo di udito non è affatto elaborato dal sistema nervoso, è più un sapere di sentire.

Mi resi conto della "canalizzazione" solo pochi anni prima, nel 2016, quando mi imbattei in alcune citazioni di Abraham Hicks online che poi cercai su YouTube. Vidi Esther Hicks parlare sul palco al plurale. Pensai che il motivo fosse che stava parlando a nome di un'azienda o di un gruppo. Il messaggio risuonava perciò non mi soffermai molto e continuai ad ascoltare.

Quando finalmente ricevetti il libro "Chiedi e ti sarà dato" rimasi perplessa, e un po' scoraggiata dalla spiegazione di lei a inizio libro, sulla sua canalizzazione con un gruppo di entità non fisiche e su come fosse arrivata a farlo .


La mia testa iniziava a muoversi da sola...

Alcuni mesi dopo, durante le mie meditazioni mattutine, iniziai a sentire una pressione su entrambi i lati della mia testa, come se delle grandi mani a coppa fossero sulle mie orecchie. Non era una sensazione spiacevole, solo insolita e capii che se mi fossi rilassata, la mia testa avrebbe iniziato a muoversi da sola. Era come se questa sensazione la stesse muovendo. Incuriosita, continuai la meditazione cercando di non concentrarmi su ciò che stava accadendo, ma sull'osservatore, fino a quando notai che la mia testa veniva spostata in posizioni insolite ed esagerate sul mio collo.


Mi spaventai a morte.


Non ero estranea al paranormale, all' esoterico o al metafisico, ma di certo non eravamo amici. Da bambina vedevo fantasmi, sentivo voci, avevo una collezione di amici immaginari che non erano così immaginari ed ero stata contattata/visitata da alieni in molte occasioni. Può sembrare una frase pesante da buttare lì e lo dico ora candidamente, ma non ammettevo apertamente nulla di tutto questo in quel momento, nemmeno a me stessa. Tutti gli strani avvenimenti, fantasmi e incontri con parenti e amici morti erano stati archiviati nella mia psiche sotto "immaginazione" e raramente, se non mai, mi aprivo e ne parlavo. Questa nuova esperienza della mia testa che si muoveva durante la meditazione andò in quello stesso armadietto e la chiusi a chiave.

Qualche tempo dopo, quando tornai lentamente alla meditazione e gli insoliti effetti collaterali ricominciarono, ero più preparata ad accettare l'invisibile e l'ignoto. Questa volta, ogni volta che la mia testa iniziava a muoversi durante la meditazione, permettevo ai movimenti di accadere o indirizzavo silenziosamente l'energia che mi muoveva chiedendole per favore di non interferire, questo interrompeva immediatamente il movimento.

Sviluppai una relazione con questa energia, curiosa di sapere cosa volesse e dove mi stesse portando, ma disinteressata a seguirla davvero lungo quel percorso. L'energia, o entità, era sempre presente come presenza ma non volevo invitarla nella mia realtà e potevo allontanarla con un semplice 'no'. Ci sono state volte, in cui mi sono seduta e ho digitato per ore alla tastiera con la stessa energia che mi guidava, ma ero piena di così tanta insicurezza e dubbio. Mi sentivo impreparata. Mi sentivo indegna.

Decisi di concentrarmi sullo studio dell'autorealizzazione e dell'illuminazione, portando avanti normalmente la mia vita quotidiana e il mio ruolo di giovane madre. Studiai tutto ciò che potevo trovare sull'argomento, ho trovato insegnanti fantastici e ho avuto diverse esperienze di profondo risveglio che mi hanno cambiata radicalmente.


Internet era un posto meraviglioso per incontrare persone che la pensavano come me e anche se non c'erano ancora molti con cui parlare delle mie esperienze, quelli con cui mi sentivo a mio agio nel condividerle almeno non credevano che stessi impazzendo. Ho avuto modo, in seguito, di conoscerne alcuni di loro di persona e sviluppai amicizie per la prima volta con persone che non sentivo giudicassero questo aspetto di me. Questo mi permise di iniziare a smettere di giudicarmi da sola.


Questo mi ha permesso di iniziare a smettere di giudicarmi... avevo davvero dei doni extrasensoriali.

Ci sono voluti anni di ricerca interiore per capire che tutte le esperienze paranormali ed esoteriche che ho avuto non erano solo un'immaginazione attiva. Avevo davvero dei doni extrasensoriali.

Così, lì mi sono ritrovata in cucina con questo invito a canalizzare non sapendo nemmeno se potevo o se volevo farlo. Tutto quello che sapevo è che stavo compiendo quarant'anni quel giorno e che avevo passato quarant'anni a scappare da una parte di me. Ero più che stanca. Ero esausta. In futuro avrei dovuto dire no a questa energia sempre più spesso. Non potevo più reggere il forte e non riuscivo a ricordare perché dovevo farlo.

Posai il piatto, scaricai un' app di registrazione vocale sul mio telefono, mi sdraiai sul letto e andai in meditazione per la prima volta in assoluto con l'intenzione di un "Sì".

Quella che segue è la trascrizione di quel primissimo contatto verbale...


"Siamo a disposizione. Tu sai già tutto quello che ti serve sapere. Sei già in grado di parlare per noi. Noi siamo presenti.


Il termine 'alienazione' è perfetto.

Non possiamo parlare a tutti voi perché non ascolterete. Usiamo quelli di voi in forma per parlare per noi, in modo che quelli che non vogliono ascoltare direttamente possano scegliere di fraintendere. Il termine "alienazione" è perfetto.

Non c'è bisogno di temere nemmeno per l'alienazione che affronti come un ponte o un messaggero perché è perfettamente posizionata per rispettare chi non vuole sentire. È una protezione. Puoi continuare a condividere il tuo, o il nostro messaggio - che è lo stesso - e coloro che non desiderano ascoltare potrebbero pensare che c'è qualcosa che non va in te. Che te lo sei inventata. Che non stai bene mentalmente.⠀

Una parte di loro sa. Una parte di loro sente comunque. C'è un naturale, fascino istintivo per la verità e coloro che non desiderano ascoltare con le orecchie o con la testa possono comunque scegliere di ascoltare con il loro cuore e nel loro momento perfetto questa verità sorgerà.

Ti osserviamo mentre continui a giocare. Anche il gioco di salvare il mondo è un gioco. I’ ascesa non avviene attraverso l'azione. Sei già risorta. Non è un verbo. Gli oscuri, quelli che stanno dormendo, quelli che stanno attivamente danneggiando, hanno bisogno del tuo amore. Non ci sono cattivi. Il giudizio è giudizio.

Camminerai, vedrai, vedrai cose che non puoi risolvere. È perché sono irrisolvibili. Perché non c'è mai stato niente da risolvere. Le atrocità, gli orrori, come li chiami tu, esistono solo perché scegli di continuare a vederli come separati. Separati da cosa? Separati dal Creatore che sei tu. Tu distogli lo sguardo. Distogli lo sguardo da te stessa. Non si può risolvere ciò che è irrisolvibile. Non puoi aggiustare ciò che non è rotto. Non puoi cambiare l'immutabile.

Dio è Ciò Che E’. Tu sei." - Vagrein


Dio è Ciò Che È.


Da allora, ho canalizzato Vagrein centinaia di volte in privato e in pubblico e ho scritto un libro con loro. Permettere alle mie abilità di percezione extrasensoriale di attivarsi e sintonizzarsi, ha cambiato innumerevoli vite; con il loro potente messaggio di unità.


Anche la mia capacità di eseguire rituali di Pranic Healing si è attivata da quando ho iniziato a canalizzare e collaborare con Vagrein. Con essi eseguo la scansione del corpo energetico di un cliente e mi vengono mostrate le aree di blocco o ricevo messaggi dai loro organi interni su ciò di cui il corpo ha bisogno per essere in salute. A quel punto si effettua una pulizia e una ricarica di prana con il cliente che, sperimenta sollievo da molte diverse forme di disturbi, emotivi, psicologici, fisici o anche circostanziali.


Più informazioni sulla storia di come ho iniziato il mio lavoro con Vagrein sono disponibili nel mio libro Vagrein: Seeking Ends When Sharing Begins, disponibile ora su tutti i Marketplace Amazon. Puoi anche leggere le prime 18 pagine gratuitamente in questo momento su: www.jpherman.com/vagreinbook


I loro messaggi sono coerentemente allineati con la coscienza dell'unità e ci permettono di ricordare il potere dell'accettazione di sé e di conoscere la nostra magia.




Nel corso dei prossimi mesi, presenterò i seguenti articoli per approfondire alcuni argomenti su cui ho acquisito esperienza lavorando con Vagrein e utilizzando le mie abilità extrasensoriali:


Trance Channeling - Che cos'è? Come funziona? E chi è Vagrein?

Pranic Healing - Alterare e guarire il corpo fisico solo attraverso l'intenzione e l'energia

Imparare ad ascoltare e comunicare con il proprio sé superiore per vivere una vita allineata e abbondante nella coscienza dell’ unità

Ottenere il massimo da materiale canalizzato e dalle terapie esoteriche o alternative


Ogni articolo sarà accompagnato da una meditazione.


La meditazione di questa settimana ti invita in un'immersione di Luce Liquida.

È una visualizzazione profonda che purificherà il tuo sistema e ti preparerà ad allinearti con le frequenze più elevate di; amore, abbondanza, gioia, pace e resa.


Per finire, consentire i miei doni extrasensoriali è stato terrificante al principio, ma poi ha reso la mia vita infinitamente più ricca.

Siamo molto più di quanto possiamo vedere con i nostri occhi o sentire con le nostre orecchie. Questo universo è pieno di magia e meraviglia... tutto ciò che si deve fare è permettere.






Visita il mio sito per prenotare: la tua canalizzazione privata con Vagrein, un trattamento di guarigione dell'energia pranica, servizi di coaching su misura per te e che collegano gli aspetti fisici e non fisici della tua vita o per vedere quali eventi pubblici sono in arrivo. https://it.jpherman.com/



Vagrein su Instagram

Comunità Vagrein su Facebook

222 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti