Le vie dei quattro mari. Dei cereali, dei midolli, dell’energie e dei meridiani.










Nel LING-TCHOU è scritto CHE I MERIDIANI SEMBRANO DEI CORSI D’ACQUA che scorrono in mare. Non bisogna dimenticare mai la procedura analogica dell’agopuntura tradizionale. Se pensiamo a Paracelso e alla sua medicina delle Firme, a proposito delle piante, l’evoluzione tecnica permette un ‘esplorazione più profonda. Scartato questo mezzo di lettura della natura, per avvicinarsi al mondo solo con un concetto empirico supportato da ciò che si vuole o si pensa di

trovare, l ‘impero scientifico ha i suoi limiti.


..La scienza Analogica non ha barriere, tranne quelle della nostra immagine o cecità.

1° Il mare dei Cereali Il mare dei Cereali è lo Stomaco,si trova sul Jen MoRM-12, esso si riunisce in alto con il 30 E (stomaco) e in basso con il 36- Stomaco; a proposito del RM- 12,

LAVILLE- MERY, dice che deve essere punto ad ogni seduta di agopuntura. È un punto fondamentale ,perché la sua azione sullo stomaco è considerevole e naturalmente tutto comincia con l’assimilazione, ed è anche un PUNTO NODO del TAI-YHN ( Polmone- Milza ). Riprendere l’azione del polmone sopra descritta, nonché i classici punti dati dai testi, per i trattamenti degli organi genitali, femminili e maschili, Il 36- Stomaco viene somministrato come SOULIE’ DE MORANT, come un punto che solleva tutte le funzioni Yang endocrine, principalmente le funzioni esocrine; è la spinta del corpo, il trattamento indicato per una lunga vita, è praticare nell’equinozio autunno, un numero di moxa pari all’età dell paziente sul Punto 36 E (stomaco).

Perché questa data autunnale? Dal 21 settembre che avviene il passaggio stagionale dello Yang allo Yin, il Sole non è più in quantità sufficiente a prendere vitamina D, questo è ottenuto dall'alchimia di Sole + sterolo = vitamina D. Stimolando lo stomaco, attraverso la Moxa, si prepara il nostro corpo ad entrare nell'inverno. Il 30- Stomaco, ha molte azioni, è un punto molto importante TChi Rong MO, che si trova spesso bloccato a livello del pube ed impedisce all’ energia YUAN CHI di elevarsi, di salire verso l’alto. Se questo punto è bloccato, si può produrre un freddo, o una stasi, entrando e provare un disfunzionamento ovarico; inoltre la sua posizione anatomica, tocca direttamente il legamento rotondo che controlla la sua posizione in Ante- flessione e Post- funzione. Il legamento dell’ovaio, è incorporato nel legamento largo dell’utero, se per qualche ragione c’è un vincolo di posizione

(fisico- traumatico-psicologico) questo induce inevitabilmente ad un ristagno energetico ed è una delle principali cause delle disfunzione Ovarica. 2° IL MARE DEI MIDOLLI LIN TCHOU il mare dei midolli è il cervello, esso si riunisce in alto nel 19-20 TOU MO e in basso il 15 TOU MO: noi siamo ora a livello del controllore centrale, s’intende per ghiandola pituitaria, torneremo a descrivere queste caratteristiche più avanti“IL MARE del midollo in MTC è il cervello e si estende dal vertice della testa al punto CV16” Feu FU Ling Shu.


Il midollo è di pertinenza al cervello, il cervello è inoltre in stretta relazione con la colonna vertebrale che a sua volta corrisponde al meridiano DU MAI. La colonna collega il Dan Tien inferiore al Dan Tien superiore ( rene- cervello) e si connette agli arti tramite le radici nervose che si muovono grazie alle indicazioni fornite dal cervello stesso. (Se il mare del midollo è abbondante, la vitalità è buona, il corpo è leggero, e agile, la vita è lunga; se è in deficit ci sono vertigini, acufeni, visione offuscata, astenia e grande desiderio di distendersi). Il midollo che riempie il cervello e la spina dorsale è prodotto dal Jing dei reni . Secondo la M.T.C il cervello ,mare del midollo, è quindi connesso dal punto di vista energetico e funzionale ai reni. Ma oltre ai Reni il cervello dipende anche dal sangue del Cuore. I reni accumulano il Jing e il Cuore governa il sangue se il Jing e il sangue sono abbondanti si avranno effetti positivi sulla vitalità generale sulle funzioni governate dal cervello. In caso contrario se il Jing del rene o il sangue del cuore saranno in deficit, cervello ne risentirà: la memoria sarà modesta, la vitalità sarà scarsa, la vista e l’udito potranno essere meno efficaci.

Sintomi come scarsa memoria e difficoltà a concentrarsi visione offuscata e difficoltà uditive potranno dipendere da un Vuoto del mare del Midollo o da un deficit del Sangue del Cuore.

Nel Su Wen sitrova scritto

“ La testa è il palazzo dell’Intelligenza”.

Quando il Qi della parte superiore del corpo è sufficiente il Cervello non è riempito e ci potrebbero essere problemi uditivi e acufeni, capogiri o visione offuscata.



3° Il mare dell’energia Il mare di energia è al 17 ° jen mou ren mai, si riunisce in alto al 13 ° 14 ° Tou Mo e in basso al 9 Stomaco. (9ST) .

Il 17 JEN-MO è un punto importante del focolare superiore. È una ricchezza di informazioni perché alcuni pazienti hanno il seno pieno e altri vuoto. Si dovrà dare la priorità a questi punti per risolvere questo problema. Questo punto ha un'azione globale su tutte le ghiandole dello stomaco, il suo incontro alle 13-14 TOU MO si riferisce alla teoria classica dell'agopuntura. Intendo la "gobba di bufalo" che si forma nelle donne sulla quarantina e che indica squilibrio, caratterizzata da ipertensione ormonale, smagliature, diabete mellito, iperthiroide con nodulo di grasso sulla settima cervicale, la sindrome di cushing ne è l'illustrazione perfetta. I colpi di pompa durante il giorno sono un'ulteriore indicazione perché indicano una mancanza di zinco nel corpo.Tutti gli agopuntori tradizionali conoscono la sua azione sulla tiroide. Lo stesso ho una grande esperienza di questo punto, situato nello Yang dello Yang, non è necessario perforarlo in profondità. con tre punti siamo attrezzati per agire sulle ghiandole della parte superiore del corpo.

4°IL MARE DEI MERIDIANI Il mare dei meridiani è TCRONG MO.

Si riunisce in alto nel punto 11 Vescica ed in basso nel punto 37-39 Stomaco. E ‘ un importante vaso meraviglioso. Tutto sarà costruito intorno ad esso, da esso procedono i tre strati, dell’embrio -genesi. E ‘ un fusto che si dilata e germoglia, ad ogni gemma corrisponde un organo nella donna il TCRONGMO mette la radice nell’utero, il suo punto di partenza è subito dopo le grandi labbra ed è direttamente

collegato al Rene da un ramo profondo, quindi ha una particolare azione sulla corteccia surrenale. Allo stesso tempo regolerà il Pancreas perché il suo punto chiave è il 4- Milza.

Anche a Sinistra sarà importante sulla pancia. Vi è una stretta relazione tra il fegato e le ghiandole surrenali, questo risultato è importante perché sappiamo che i Reni aumentano il metabolismo renale ed hanno un ruolo iper glicemico e questo stock di glicemia da zucchero, che è localizzato nel Fegato, se questo è disturbato, gli addizionali lavoreranno a pieno regime e prosciugheranno velocemente.

Occorre quindi prestare attenzione al fegato, che deve essere equilibrato nella sua stagione.

Un altro punto è la Vescica, chiamato “ Punto del Calcio “ nella nostra

lingua l’omeostasi del calcio è provocata dalla Tiroide e Paratiroide. La riunione in basso si fa al 37- 39 Stomaco, questi due punti, sono dei punti ROE speciali. Il 37- Stomaco agisce sul grosso intestino e invece il 39- Stomaco sul piccolo intestino.

Dalle 8 regole terapeutiche essi sono impegnati per la depurazione del caldo, ma essi hanno insieme un’azione selettiva perché aumentano l’assorbimento della linfa del grosso Intestino e del Tenue. Il 39-Stomaco agisce sull'intestino tenue per rimuovere le molecole di grasso e trasformare una parte di esse in proteine, ed avranno un’azione sul Pancreas e sulla Tiroide.

L’azione congiunta tra il punto 4 – Milza e 37-39 Stomaco, sarà importante per l’obesità e cura della cellulite.




Conclusioni



Al cap. 11 del Suwen, parlando dei visceri curiosi, Cervello e Midollo si identificano col Cielo, così come i Vasi (mai) e le Ossa (gu) sono collegati alla Terra (Tu), l'Utero e la Vescica biliare all'Acqua ed al Fuoco. Considerando che questi visceri particolari (che sono funzionalmente organi e non possono essere riempiti) funzionano da ricettacoli del jing essi sono in stretta connessione con i fenomeni ciclici dell'esistenza e con la perennità della vita.


Sinteticamente la coppia Cervello/Midollo si riferisce alla perennità della vita, regge la vita in quanto meccanismo "celeste" che ordina costitutivamente ogni essere vivente

Il nostro ordine mentale, psichico, intellettuale, fisico è coordinato dal Cervello e dal Midollo. Per quanto concerne il rapporto Cervello "Quattro Mari",


il Lingshu cap. 33 ricorda che esistono quattro funzioni di ricapitolazione globale a cui si attribuiscono i seguenti nomi:


* mare del midollo (il cervello)

* mare dell'energia

* mare dei meridiani

* mare degli alimenti.


Granet (citando il concetto di "mare" nell'antica Cina) afferma quanto segue:


"All'interno c’è l'impero che è conosciuto, organizzato, amministrato da leggi precise.
All'esterno ci sono i barbari (nel senso etimologico di stranieri) che sono forze indomite, sconosciute, non amministrate, violente e selvagge, inesplorate.
I quattro mari sono al confine e permettono modalità peculiari di comunicazione fra l'organizzato ed il disorganizzato, fra l'amministrato ed il selvaggio, fra l'impero corporeo ed i barbari primordiali.
In particolare il cervello, definito mare dei midolli, specifica la intercomunicazione fra noto ed ignoto, conosciuto e sconosciuto, esplorato ed inesplorato (gli altri tre mari, per inciso, specificano le "norme":
Il mare dei meridiani-, "l'animazione"
Il mare dei soffi-, le "trasformazioni”
Il mare "delle acque”
Il mare “dei cereali".

Nel vecchio, il progressivo declino della funzione dei "quattro mari" determina turbe globali di tipo organizzativo che si ripercuotono sulle capacità percettive ed intellettive, metaboliche e di trasformazione, di animazione, ecc.


Le quattro vie sono descritte nel cap 52 del Linshu, si tratta di percorsi che "canalizzano e dirigono il qi verso le quattro regioni del corpo". Il cervello (nao) canalizza e regola il qi della testa (tou).


Complesso è il concetto dei "tre campi del cinabro", modalità nota a chi si occupa di "tecniche corporali.

Questi tre campi (pelvico, toracico e cefalico o superiore, medio, inferiore) fanno riferimento alla immortalità cioè non tanto alla immortalità del singolo, ma piuttosto alla "perennità della vita "nel suo scorrere ciclico ininterrotto.

Queste tecniche sono centrali fra quelle deputate a "nutrire la vita" (yangshen), cioè sono essenziali (assieme alle norme dietetiche, di stile di vita, di automassaggio) per la conservazione della salute e la salvaguardia della energia corretta (zhengqi).


Inoltre l'attuazione di tecniche respiratorie e corporee (soprattutto Qi Gong) fornisce il substrato aereo alla formazione della zhengqi, attraverso un processo noto col termine di "respingere il vecchio ed assorbire il nuovo".

Il cervello è connesso al "campo del cinabro superiore", all'aspetto più' sottile della crescita individuale, pertanto alla realizzazione più' complessa di questa sorta di "immortalità' individuale" (i maestri Itsudo Tsuda e Sukuki affermano che tale campo origina del punto curioso yin trang, all'altezza del terzo occhio e fra le sopracciglia, prolungandosi indietro fino alla sommità del cranio al punto bai hui (pae roe).

J.M. Kespi' afferma invece che esiste una relazione fra questa funzione complessa ed il punto wan gu, riunione dei Tendino-Muscolari yang dell'arto superiore (Nguyen Van Nghi) e riunione fra STY e SSY (Duron, Chamfreauld, Nguyn Van Nghi, De Morant) pertanto sede della comunicazione dell'uomo con lo yang celeste, "stella polare" attreverso cui l'anima spirituale abbandona il corpo dopo la morte.


Per inciso ricordiamo che "il campo del cinabro medio" o "Palazzo Scarlatto" è situato nel petto e serve da motore per mantenere il flusso costante di energia e sangue;

mentre "il campo inferiore", o "Cuore Giallo" o " Porta del Destino" si trova sotto l'ombelico (tre cun al di sotto) in una sede in cui si proietta il punto 5VC,

fusione previlegiata fra energie del "cielo anteriore" e del "cielo posteriore", inizio del cammino fisico e spirituale dell'individuo).

L'energia che si trasmette attraverso i "tre campi" alimenta la "respirazione cellulare", e conserva a lungo lo "stato di salute" prevenendo il declino individuale.

Con la tecnica del "battere il tamburo interno" e la dovuta "concentrazione mentale" si potrà o nutrire in generale il "soffio vitale, ovvero indirizzare la "respirazione interna" verso una parte affetta e che si vuol curare.

Tornando al cervello possiamo sintetizzare come segue:


ll cervello è il Cielo dell'Uomo, si incarica di reggere l'ordine naturale del nostro divenire. Ma il Cielo abbisogna della Terra per realizzare il suo mandato: il cervello si serve dei midolli (anche nel senso di "midollo spinale").



























98 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti